Scopri il Palazzo

La storia di Palazzo Torriani

Home > Scopri il palazzo

Scopri il palazzo

Palazzo Torriani


La storia di Palazzo Torriani

Palazzo Torriani fu costruito alla fine del XVI secolo nel centro di Marradi su committenza della famiglia Razzi, proprio sopra i resti di una torre pre-romana. Ben presto i committenti si accorsero che l'impresa superava le loro possibilità e fu così che la famiglia Torriani divenne proprietaria del palazzo.

La famiglia Torriani era arrivata a Marradi da Milano, città da cui era stata cacciata in seguito alle sanguinose lotte per il potere coi Visconti; nella seconda metà del 1600 la famiglia terminò i lavori di costruzioni del grande palazzo e qui risiedette fino ad oggi.

Sul grande portone d'ingresso di Palazzo Torriani si può notare l'elegante stemma della famiglia Torriani in pietra arenaria, che rappresenta una torre con due leoni. Tra le opere d'arte conservate all'interno del palazzo ci sono le preziose decorazioni di Galileo Chini, padre dello stile Liberty in Italia, risalenti ai primi anni del XX secolo, e una grande tela a soffitto di Silvestro Lega, raffigurante una tragica vicenda familiare.
Numerosi sono anche gli oggetti preziosi d'arredo che raccontano la storia della famiglia Torriani, legata a doppio filo alla storia d'Italia. Molto particolare la variegata collezione di orologi della famiglia Torriani, che potete ammirare in ogni stanza della casa.

Nonostante l'usura e le razzie avvenute durante la Seconda Guerra Mondiale, Palazzo Torriani è tornato al suo originale splendore, grazie ad un lungo ed attento restauro che ha trasformato il palazzo in una elegante residenza d'epoca perfetta per una vacanza da sogno in Toscana.



La famiglia Torriani, ieri e oggi

Cesare ed Emilia Torriani

La famiglia Torriani è proprietaria del palazzo dalla sua costruzione nel XIV secolo. Tante sono le storie racchiuse tra le imponenti mura del palazzo.

Anna Maria Torriani è la diretta discendente della famiglia ed è colei che accoglie ogni ospite a Palazzo, ma soprattutto è colei che custodisce le storie e le tradizioni della sua famiglia. Una tradizione strettamente legata a Marradi: i Torriani sono stati importanti proprietari terrieri proprietari di una grande azienda di filanda, raggiungendo nel corso dell’Ottocento la loro massima fortuna. Tra i personaggi che hanno vissuto nel palazzo ci fu anche il leggendario cuoco Martino, le cui proverbiali prelibatezze sono oggi preparate da Anna Maria.

Nella seconda metà dell’Ottocento, la famiglia fu oggetto di importanti e preziosi regali per omaggiare le nozze di Cesare Torriani, bisnonno di Anna Maria, e la bellissima Emilia Strigelli, e le nozze di Adele Torriani, sorella di Cesare, con Francesco Scalini. Come regalo per gli sposi arrivarono da tutta Italia splendidi sonetti, composti appositamente per celebrare le nozze delle due giovani coppie e riccamente decorati secondo il gusto dell’epoca.

Ancora oggi Anna Maria si sofferma volentieri a leggere qualche verso agli ospiti; è anche grazie al marito Antonio, che Palazzo Torriani è tornato all’antico splendore: egli ha infatti sostenuto con coraggio, esperienza e grande capacità l’enorme impegno economico e finanziario del restauro del palazzo, il cui ammortamento dovrà durare ancora per molti anni. Anna Maria, insieme alla figlia Mariaemilia ed al marito Antonio, è quindi lieta di portare avanti la storia della famiglia Torriani e condividerne la magia con ospiti e amici, accogliendo viaggiatori da ogni parte del mondo nel grande palazzo di famiglia


La tradizione culinaria del Cuoco Martino

Cuoco Martino Palazzo Torriani

Nella metà dell'Ottocento visse a Palazzo Torriani un rinomato cuoco di nome Martino. Molto affezionato alla famiglia, portò a Marradi alcuni piatti che fanno parte ancora oggi della tradizione culinaria della città.

Leggenda narra che il Cuoco Martino fosse un cuoco molto bravo e creativo tanto da non riproporre mai lo stesso piatto ai padroni di casa, almeno nel corso dello stesso anno. Questa straordinaria tradizione culinaria è stata tramandata nel corso dei secoli fino ad oggi: Anna Maria e la figlia Mariaemilia sono le custodi di questa leggendaria cucina che hanno il piacere di proporre agli ospiti del palazzo curante corsi di cucina e degustazioni.

Ogni mattina sarete svegliati dall'odore del caffè e dei dolci appena sfornati; la colazione a Palazzo Torriani è un momento importante e le padrone di casa vi riservano le stesse attenzioni che il Cuoco Martino riservava ai loro predecessori. Ogni mattina troverete un tavolo imbandito a festa con schiacciate e panini appena sfornati, formaggi freschi del pastore e marmellate fatte in case coi frutti del podere del palazzo,biscotti e dolci ancora caldi.

A Palazzo Torriani vi aspetta una tradizione culinaria degna di un re e della sua regina!